[Cinquanta Sfumature di Bianco]
care Le Signore degli Anelli Wedding Planner
Scritto da Elena il 17 April 2015 / 0 COMMENTI
Wed-mail: come scoprire il costo del Wedding Planner?

Care Signore,

premetto che non sono una sposa emiliana, ma casualmente ho scoperto il vostro blog e da circa un annetto vi seguo a distanza. Visto che date sempre buoni consigli, vorrei per una volta darne uno io a voi (e a tutte le vostre colleghe). Perchè non indicate mai il costo della vostra consulenza? Nè sul sito, nè sul blog, nè sui social??? Quando vi si contatta chiedete sempre la possibilità di un incotro, ma spesso gli sposi vogliono solo sapere quanto costate e non hanno tempo “da investire” in un appuntamento che potrebbe essere inutile, perchè i vostri prezzi sono fuori portata! Cosa ne dite?

Amelia, lettrice affezionata!

Cara Amelia,

che piacere questa tua lettera! Ci dai l’occasione di spiegare come lavoriamo e magari, con il vostro aiuto, rivedere alcune scelte!

Di solito quando veniamo contattate (tramite i siti specializzati sul matrimonio) è vero, diamo informazioni di massima su come lavoriamo, ma poi, prima di definire il nostro costo, chiediamo la possibilità di un colloquio. Perchè? Perchè non diamo immediatamente una quotazione?

In effetti ci sembra più onesto capire prima se e come possiamo lavorare con gli sposi che ci contattano: abbiamo sì un “listino”, ma non è scolpito nella pietra e anzi, si adatta alle diverse richieste degli sposi. Buttare lì un prezzo ci sembra una mossa azzardata, una risposta secca data senza tanti elementi, che impedisce una vera consulenza e un confronto con gli sposi.  Il nostro lavoro è complesso, richiede competenze ed esperienze che ci consentono di impostare ogni matrimonio in modo originale.

C’è un primo livello di sola consulenza (quei “buoni consigli” che dopo che sono stati dati sembrano tanto ovvi), un secondo di consulenza e ricerca, un terzo di consulenza, ricerca e organizzazione dell’evento e così via, fino al millesimo livello. Come detto, appunto, dipende. La differenza tra questi livelli è data dal numero di ore impiegate a pensare, progettare, costruire, eseguire il nostro lavoro. Il compenso richiesto è per il numero di ore impiegate per ricerca, telefonate e spostamenti, ma soprattutto per la competenza che ci permette di proporvi idee, allestimenti, ambientazioni, atmosfere, di organizzarle in modo da essere realizzabili e infine di realizzarle.

In questo momento in cui sul mercato ci sono molte offerte di Wedding Planner, mi sento di sconsigliarti chi, per conquistare possibili clienti, vi offre da subito un prezzo stracciato (o peggio ancora gratis!).

Ma giro la tua domanda ad altre spose e alle colleghe: che informazioni vorreste trovare da subito online?

Buoni preparativi!

 

Tags: , , , ,

Commenti
Lascia un commento